Guernica

«Ha fatto lei questo orrore?»

«No, è opera vostra.»

rispose Pablo Picasso a una guardia tedesca in visita al suo studio

Guernica,1937

Un quadro per raccontare la guerra, per raccontarla senza parole, ma in un modo estremamente efficace tanto da spingere l’occhio a scrutare e la mente a riflettere ed elaborare.

Un grande quadro per denunciare con incredibile forza “narrativa” tutto l’orrore e la barbarie della guerra che tutto distrugge .

Un quadro che va oltre il momento storico che rappresenta e si fa messaggio universale perché ogni uomo faccia appello alla propria intelligenza e alla propria coscienza per riacquistare quel senso etico e quella bontà d’animo in grado di segnare una rotta diversa per l’intera umanità.

Attività in classe

Un viaggio nella vita del pittore spagnolo per conoscerne il carattere, le idee e la creatività.

Dall’ascolto dell’audiolibro illustrato di “Pablito ,la storia del piccolo Picasso” alla presentazione di tanti materiali per conoscerne la vita e i periodi artistici in cui convenzionalmente è stata suddivisa la sua vena artistica.

Molti sono i libri che possono arricchire la classe per creare il clima, la suggestione e la curiosità: Pablo Picasso di J Kent, Picasso di Patricia Crete, Il bambino che morse Picasso di Antony Penrose…

E poi raccontare aneddoti e curiosità, come l’accusa di furto della Gioconda; osservare, descrivere scoprirne le opere una dopo l’altra alla ricerca di particolari e interpretazioni nel rispetto dil punto di vista di tutti fino alla rielaborazione individuale di Guernica per denunciare, oggi come allora, la guerra.

E poi…come non lasciarsi suggestionare con il fascino del periodo africano e realizzare maschere di ogni tipo?