Promuovere comportamenti sinceri e autentici all’interno della quotidianità favorisce nei bambini la costruzione di un atteggiamento empatico, non solo base essenziale per relazioni più forti e autentiche, ma necessario per la creazione di uno stato di ben-essere emotivo personale e sociale.

In sintesi potremmo dire promuovere la riflessione e la “pratica” della sincerità significa anche:

  1. Promuovere l’empatia: parlare di sincerità incoraggia i bambini a considerare i sentimenti e le prospettive degli altri e prendere consapevolezza che le parole e le azioni possono avere un impatto significativo sulle emozioni altrui.
  2. Migliorare le relazioni interpersonali: la sincerità è alla base di relazioni autentiche e profonde. I bambini che dimostrano il “coraggio” della sincerità, tendono a formare legami più forti e genuini condividendo anche pensieri ed emozioni legati alla propria sfera personale.
  3. Sviluppare autenticità: essere sinceri permette ai bambini di essere autentici e di riconoscersi per quello che realmente sono e sentono contribuendo alla formazione di un senso di autostima e fiducia in sé stessi.
  4. Favorire una comunicazione efficace: la sincerità facilita una comunicazione aperta e trasparente; esprimere i propri pensieri e sentimenti in modo chiaro e onesto, influisce positivamente anche sulla capacità di risolvere conflitti e malintesi.
  5. Ridurre i conflitti: un atteggiamento sincero, riconosciuto anche all’interno di una relazione conflittuale, genera fiducia e propensione alla collaborazione per la ricerca di una soluzione che possa portare beneficio ad entrambe le parti.
  6. Crescere emotivamente: parlare di sincerità e praticarla aiuta i bambini a riconoscere e gestire le proprie emozioni rendendoli più consapevoli delle loro reazioni emotive e delle conseguenze delle loro azioni.
  7. Sviluppare empatia reciproca: sincerità chiama sincerità; vedere sincerità in chi ci è vicino induce ad essere sinceri a nostra volta e questo reciproco scambio di sincerità e comprensione rafforza le connessioni emotive e lo stato di benessere emotivo.
  8. Favorire lo sviluppo etico e morale: parlare e vivere la sincerità implica anche parlare di etica e moralità, di giusto e ingiusto, di democratico e non democratico favorendo la costruzione di comportamenti conformi ai valori umani e sociali.

Quella de ” I due ladri e il cuoco” non è tra le favole più conosciute di Esopo, ma è sicuramente una favola molto apprezzata dai bambini per il tema affrontato.

La favola narra di due ragazzi che credono di poterla fare franca rubando un pezzo di carne ad un cuoco.

Il cuoco, più furbo di quanto i ragazzi avessero creduto, si accorge subito del furto e chiede indietro il maltolto.

Nel breve e divertente dialogo che segue, Esopo, quasi anticipando il tema della morale, sposta l’accento sul tema della verità.

Alle domande del cuoco, i due ragazzi rispondono dicendo entrambi una parziale verità perché indubbiamente il furto è stato commesso.

Il cuoco, furbo e intelligente, non si arrabbia, non grida, non maltratta, ma fa leva sui buoni sentimenti che animano lo spirito dei due ragazzi: ” Con le vostre parole potete ingannare gli uomini, ma di certo non la vostra coscienza”.

I ragazzi se ne vanno con la carne nella sacca, ma poco dopo rientrano e timidamente la restituiscono al cuoco.

La morale è un elogio alla sincerità: a che serve mentire?

Nel nostro intimo sapremo sempre ciò che è veramente accaduto e non potremo mai sfuggire al nostro stesso senso di giustizia; un solo gesto o una parola gentile possono però cambiare le cose…

Scusa, per favore, grazie; un sorriso, un abbraccio o un’ammissione sono sempre la cosa migliore per stare bene con sé stessi e con gli altri.

La favola scaricabile è arricchita di domande per la comprensione del testo e di attività per il rinforzo ortografico.

Le più belle favole di Esopo. Ediz. a colori

Favole di Esopo per i piccini. Ediz. illustrata

Enciclopedia della favola. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni

Libri per la grammatica, per le prime letture, per scoprire la storia della misura e per viaggiare con Lily, la piccola rana esploratrice; libri per leggere e per fare perfetti anche per le attività estive.

La grammatica? Una favola!Il paese delle parti del discorso Maria Montessori

Il mio primo piccolo libro-Il bosco: Leggere con il metodo Montessori

Il mio secondo piccolo libro: Il mare 

Lily, piccola rana esploratrice: Leggere, fare e scoprire

Misurare il mondo- un percorso nel tempo e nello spazio alla scoperta della misura


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *